Presso gli studi del Dr. Michelini a La Spezia e ad Alessandria, potrete usufruire dei benefici del del laser Argon.

La caratteristica di questo laser è di emettere una luce blu/verde con una frequenza di 514 nm e di avere quindi affinità per il violetto e i fotocromofori cioè gli obbiettivi della raggio del laser) “scuri”.

Questa caratteristica gli permette di “bruciare” le strutture pigmentate cutanee che “colpisce” per affinità cromatica lasciando indenne la cute, chiara, circostante alla neoformazione. Benchè non si possano considerare come formazioni pigmentate vere e proprie, data la colorazione violacea dell’emoglobina che vi scorre dentro e che assorbe tipicamente radiazioni laser dell’ordine di 514 nm, anche i capillari costituiscono un fotocromoforo (cioè un “obiettivo”) del laser ad argon.


1) I capillari del viso che causano la couperose di qualsiasi grado e alcuni tipi di angiomi piani congeniti possono essere trattati con questo tipo di laser così come gli angiomi rubino.


2) Tra le neoformazioni cutanee benigne trattabili col laser rientrano le verruche seborroiche, verruche virali, i fibromi cutanei, gli angiofibromi, neoformazioni virali genitali (condilomi e tutte le neoformazioni cutanee benigne ad eccezione dei nevi nevocellulari (i nei) di qualsiasi tipo che invece non possono essere trattati col laser ma rimossi chirurgicamente e, almeno nella mia pratica quotidiana, sottoposti ad esame istologico.

Share by: